IN PRIMO PIANO

ASSEMBLEA STRAORDINARIA DEI SOCI

 

L’ Assemblea Straordinaria dei Soci

è convocata

il giorno
Venerdì 27 Ottobre 2017 - ore 05.00
in prima convocazione

e

Venerdì 27 Ottobre 2017  - ore 11.00
in seconda convocazione

presso Policlinico Umberto I
U.O. Neurochirurgia
Aula Guidetti

Viale del Policlinico, 155 - 00161 Roma

con il seguente Ordine del Giorno:

1. Modifiche statutarie per accreditamento Società Scientifiche (ex Legge 08 marzo 2017 n° 24 art. 5 comma 1 e 2)

Scarica la Convocazione dell'Assemblea Straordinaria.
 

N.B. A TUTTI I SOCI - DELEGA DI VOTO
Si allega il format di delega di voto per l'Assemblea Straordinaria, Roma 27 ottobre 2017.
L'allegata delega deve essere completata in tutte le sue parti, corredata della fotocopia di un documento di identità valido del delegante, con firma in originale del delegante.
La delega può essere inviata via mail al delegato che sarà presente in sede di assemblea.

Scarica il format di delega

 

Neurochirurgia in Europa –
ll Congresso EANS 2017 a Venezia

Da Domenica 1 ottobre a Giovedì 5 Ottobre 2017, si è tenuto presso il Palazzo del Cinema e del Casinò del Lido di Venezia il Congresso dell’EANS (European Association of Neurosurgical Societies).
Il Lido di Venezia, che costituisce un luogo unico, con una sponda che si affaccia sul mare e l'altra che si rivolge alla Laguna, ha regalato all’EANS  un punto di vista privilegiato su Venezia, sull’Italia e sull’Europa. Il Lido, dopo avere tradizionalmente ospitato per decenni eventi artistico culturali come la biennale del Cinema e dell’Arte, ha offerto la suggestione dei suoi luoghi ai numerosi neurochirurghi europei ma anche extraeuropei, che hanno popolato le sale.
Il Congresso, che si è svolto sotto la presidenza del Prof. Domenico D’Avella, Direttore della Neurochirurgia dell’Università di Padova e del Presidente dell’EANS Prof. Andre Grotenhuis (NL), ha visto la partecipazione di centinaia di neurochirurghi tra senior, giovani specialisti e specializzandi e si è focalizzato sul grande tema delle Controversie e Soluzioni in Neurochirurgia.
Il congresso è stato preceduto il giorno sabato 30 settembre da un corso hands-on nel laboratorio di Anatomia dell’Università di Padova sugli approcci all’angolo ponto cerebellare.
All’apertura del Congresso i Professori D’Avella, Fontanella, Cappabianca e Grotenhuis hanno ricordato la figura del prof. Gangemi ed il grande contributo che egli ha dato alla neurochirurgia europea.
Domenica 1 ottobre si è svolta l’interessante sessione sulla radiochirurgia stereotassica, ove sempre di più si nota la necessità di collaborazione ed integrazione tra chirurgia e radiochirurgia per raggiungere la massima efficacia con la preservazione delle funzioni. E’ seguita la sessione di Neuroncologia e prima della cerimonia inaugurale una sessione molto interessante sui trattamenti neurochirurgici in relazione alle risorse economiche disponibili. Tema di estrema attualità, che fa riflettere non solo su trattamenti differenti in base alle risorse economiche nazionali disponibili per la Sanità, ma anche sul risparmio delle risorse nell’ottica però di una miglior qualità di vita della popolazione.
Lunedì 2 ottobre ha aperto la giornata una sessione più sistematica di oncologia, che ha focalizzato l’attenzione sulle strategie volte ad affrontare i tumori cerebrali di basso ed alto grado, comprese le metastasi, per concludere con la chirurgia dei meningiomi complessi.
Successivamente nella sessione vascolare Robert Spetzler ha parlato dello stato della chirurgia degli aneurismi cerebrali 10 anni dopo lo studio BRAT e Marco Cenzato ha parlato delle controversie e del nostro atteggiamento nella chirurgia delle MAV dopo lo studio ARUBA. La sessione è proseguita con le controversie nella chirurgia degli aneurismi, delle lesioni occlusive della carotide e delle fistole arterovenose durali.
In parallelo è stato affrontato il capitolo della simulazione in neurochirurgia e l’assistenza all’atto chirurgico operata dalla neuronavigazione cerebrale, spinale, il neuroimaging ed il monitoraggio neurofisiologico intraoperatorio.
Il management del neurotrauma, della neurochirurgia vascolare e pediatrica, l’approccio endoscopico e microchirurgico alla base del cranio hanno chiuso la giornata delle letture su invito.
Da segnalare la nuova formula dei seminari di incontri con gli “esperti” dei principali temi trattati nel giorno e che è stata replicata nelle giornate successive.
Martedì 3 ottobre è stato dedicato alla neurochirurgia spinale. Particolarmente interessante anche dal punto di vista organizzativo, la visione di alcuni neurochirurghi europei di creare dei centri di neurochirurgia spinale con la collaborazione tra ortopedici e neurochirurghi.
Successivamente la sessione sul neurotrauma ha chiarito l’attuale ruolo del monitoraggio della pressione endocranica e il tema di grande e recente interesse dei biomarkers per il rilevamento del danno cerebrale.
La sessione neuroncologica ha poi trattato il problema della radicalità in oncologia chirurgica con l’impiego dell’ecografia intraoperatoria e di presidi come la fluorescina o il 5 ALA.
In una sessione contemporanea si è trattato il tema molto sentito in tutta Europa della neurochirurgia nel paziente anziano.
Da segnalare la sempre apprezzata sessione dei Giovani Chirurghi, che recentemente anche la nostra Società Italiana di Neurochirurgia sta promuovendo sempre più in sede congressuale nazionale. Una sessione intera di Neurooncologia speciale della Giunzione Cranio Cervicale ha suggellato ormai il diffuso interesse per questo distretto.
Infine la Sessione Video in neurochirurgia vascolare con la ormai collaudata formula Tricks and Tips ed i seminari di incontri con gli “esperti” dei principali temi trattati nel giorno hanno aperto alle comunicazioni orali.
Mercoledì 4 ottobre si è aperto con la sessione di neurochirurgia funzionale e radiochirurgia.
Successivamente la sessione di neurochirurgia pediatrica ha trattato di tumori della fossa posteriore e di disrafismi spinali. In questa sessione avrebbe dovuto parlare di neuroendoscopia, il Prof. Gangemi. Durante il tempo a lui dedicato, i Colleghi lo hanno ricordato.
Una sessione vascolare ed una spinale hanno completato la giornata.
Si è poi tenuta una Sessione Congiunta con l’AOSpine. Questa ha avuto grande successo, segno che ogni iniziativa volta ad unificare anziché dividere è sempre scientificamente positiva. Infine ancora incontri con gli “esperti” dei principali temi trattati nel giorno hanno aperto alle comunicazioni orali.
Giovedì 5 ottobre si è chiusa l’attività scientifica, con le premiazioni di rito per le migliori partecipazioni scientifiche e per le carriere, ma anche con una speciale atmosfera volta ad enfatizzare le problematiche Etiche e medico legali in Neurochirurgia come ad esempio l’armonizzazione dell’Educazione Tecnico Scientifica dei Neurochirurghi in formazione in Europa, traendo spunto ed ispirazione anche dalle esperienza di oltre oceano e da quanto già attuato nell’EANS con i processi di certificazione ed accreditamento in atto da diversi anni ormai.
Infine da segnalare la sessione del “come lo avrei fatto in modo differente?” che stimolando il confronto tra Scuole e Colleghi apre le porte ai reciproci scambi non solo di informazioni scientifiche, ma anche di tecniche e procedure che costituiscono un prezioso patrimonio individuale di Scuole e di Chirurghi.
 

Editoriale Venezia EANS 2017

 

A TUTTI GLI ORGANIZZATORI DI EVENTI CON PATROCINIO SINch

Il Consiglio Direttivo SINch, nella riunione del 23 gennaio 2017, ha deliberato che tutti gli eventi che hanno ottenuto il Patrocinio SINch devono prevedere l'apertura dell'evento patrocinato tramite un breve saluto da parte di un Rappresentante SINch che dovrà essere invitato a carico della Segreteria Organizzativa dell'evento.

 

Survey per la valutazione dell’adeguamento delle neurochirurgie italiane alle Direttive Europee sull’orario di lavoro in sanità
(Dir 104/1993 CE, 34/2000 CE e 88/2003 CE)

  Scarica la Survey