Lo spazio e tempo in Neurochirurgia

“Lo spazio ed il tempo in Neurochirurgia”

 

Il “tempo” e lo “spazio” sono stati fonte di .ispirazione e di confronto di numerosi filosofi e poeti…non bisogna però sottovalutare il ruolo, non solo figurato, ma anche reale che assumono in Neurochirurgia.

Lo “spazio” è, infatti, il focolaio chirurgico, ma anche l’area anatomica da trattare ed il ruolo che il giovane neurochirurgo assume in sala operatoria.

Il “tempo”, invece, rappresenta la durata dell’intervento chirurgico, “il quando intervenire”, ma anche “il momento di azione” del chirurgo giovane.

Il tempo e lo spazio in neurochirurgia hanno, dunque, una connotazione fisica e metafisica, condizionate da diversi fattori: innovazioni tecnologiche, expertise del chirurgo, evoluzione verso la “maximal safe surgery”…

Questo tema, potrà, pertanto, consentire ai giovani di affrontare diversi aspetti della neurochirurgia, confrontandosi con problematiche e perplessità legate al proprio ruolo ed alla propria crescita.

 

 

Teresa Somma

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.